La Server Farm

Nel cuore della SILICON VALLEY,  a San Jose, sorge la modernissima struttura SuperVoice.

Con circa 45.000 (quarantacinquemila) metri quadri oggi è una delle più grandi server farm al mondo.

La connettività è assicurata dal carrier Hurricane Electrics, con 500 Gigabit di banda minima garantita verso internet e 2 Gigabit di banda minima garantita verso il BACK-END

La SERVER FARM di SuperVoice è concepita per mantenere uno standard di altissima qualità.

Ad oggi ha un UP-TIME del 999,999 ‰ (da quando è stata accesa non si è mai fermata neppure un decimo di secondo)

L’UP-TIME su base annuale è del 100%

TOUR VIRTUALE DELLA SERVER FARM

Tutti gli armadi rack sono realizzati in ferro zincato e verniciato a polvere anti graffio.

All’interno è possibile regolare i binari per ottenere uno spazio di 16 pollici, 19 pollici o 22 pollici.

L’energia elettrica è ulteriormente stabilizzata da un UPS da 6KVA online posizionato in ogni singolo armadio.

L’energia elettrica è controllata da una serie di interruttori magneto-termici da 8 o 16A in funzione dell’assorbimento di ogni singolo apparato, questo consente, in caso di guasto di un singolo apparato di mantenere attiva l’energia elettrica nel resto dell’armadio.

Ogni armadio RACK è dotato di un set di tre chiavi e di una scheda per riprodurre la chiave, senza la scheda non è possibile riprodurre la chiave.

Al cliente vengono consegnate TUTTE le chiavi e la scheda, rimane a discrezione del cliente se lasciare o meno una chiave presso il corpo di guardia SuperVoice, al fine di consentire l’accesso alle macchine al personale della SERVER-FARM che può aiutare in caso di blocco di un apparato, riducendo così al minimo l’intervento fisico del cliente.

Le chiavi lasciate dal cliente vengono comunque custodite in cassetta di sicurezza e sorvegliate 24 ore su 24, 365 giorni l’anno da guardie armate.

Una potentissima ventola aspira, dall’alto, l’aria calda e favorisce l’ingresso dell’aria fredda, garantendo una temperatura costante di 15° ed un umidità del 7% all’interno dell’armadio RACK.

.


Sul pavimento dell’armadio è posizionata una grata di acciaio ad altissima resistenza, sia al taglio con fiamma che all’usura da seghe a filo.

La vicinanza delle sbarre impedisce il taglio da trancia, permettendo però all’aria fredda proveniente dagli impianti di refrigerazione di entrare e raffreddare perfettamente l’armadio.

.

.

Ogni armadio è provvisto di un pannello elettrico verticale a 12 prese con 12 interruttori magneto-termici indipendenti.

Il pannello è posizionato in verticale sul lato posteriore del RACK, al fine di garantire il massimo dell’ottimizzazione dello spazio e la massima ventilazione possibile.

Su richiesta del cliente è possibile aggiungere altre strisce elettriche fino ad un massimo di sei strisce per un totale di settantadue prese elettriche.

Qualora il cliente avesse bisogno di aggiungere strisce elettriche è necessario aggiungere un numero sufficiente di interruttori magneto termici, fino ad un massimo di quarantadue interruttori, in caso ci fosse la necessità di riempire tutti gli spazi elettrici, solo 41 prese saranno fornite di interruttore magneto termico individuale,   le restanti trenta condivideranno un interruttore magneto termico da 16A.

All’interno della stanza dei server c’è una serie di telecamere digitali a circuito chiuso che serve a monitorare ed a registrare le immagini relative ad ogni accesso alla SERVER FARM davanti e dietro ogni porta, ogni corridoio e tutti gli armadi, davanti, dietro, in alto e in basso.

Le registrazioni vengono custodite per 12 mesi in quattro diversi cavò dislocati nei quattro continenti.

.

Nell’improbabile ipotesi che possa avvenire un BLACK OUT, una batteria di UPS online mantiene l’energia elettrica, mentre l’impianto di generatori a gasolio si mette in moto ed in meno di 20 secondi arrivano a regime di produzione.

Contemporaneamente un impianto di CO-GENERAZIONE TURBO GAS da ventisei MEGA WATT raggiunge il regime massimo di produzione in 3 minuti.

Grazie a contratti di fornitura le 8 cisterne da 400.000 litri di gasolio ognuna vengono rifocillate continuamente da un oleodotto.

Il gas metano necessario al funzionamento degli impianti di cogenerazione è stoccato in bombole ad alta pressione di backup e fornito direttamente agli impianti con una conduttura sotterranea.

I gruppi statici di continuità ONLINE, non solo garantiscono energia elettrica filtrata, perfettamente stabilizzata e perfettamente sinusoidale, ma garantiscono continua fornitura di energia nel tempo che intercorre fra una improbabile interruzione di corrente e la fornitura di energia da parte dei gruppi elettrogeni.

Gli accumulatori dei gruppi statici di continuità presenti nella server farm di SuperVoice sono in grado di mantenere attiva l’intera area per oltre ventiquattro ore senza l’intervento dei gruppi elettrogeni e senza nessun apporto di energia esterna, questo garantisce che anche in caso di guasto di un gruppo elettrogeno, l’intera area rimane alimentata per il tempo necessario alla riparazione degli improbabili guasti.

.

Grazie ad un sistema di chiavi elettroniche di prossimità è possibile monitorare / permettere / negare l’accesso a chiunque.

I sensori di prossimità tengono traccia degli spostamenti di tutto il personale all’interno della server farm.

I sensori sono posizionati all’inizio ed alla fine, a destra e a sinistra di tutti i corridoi, davanti e dietro ogni porta e su tutti gli incroci.

In questo modo è possibile monitorare immediatamente chi sta passando, dove sta passando, dove è diretto e da dove viene.

Con questa sofiticatissima tecnologia è possibile attivare una delle telecamere brandeggianti per inquadrare a video in qualsiasi momento chiunque si trovi nel perimetro della server farm.

Ogni armadio, ogni gruppo elettrogeno, ogni ups, ogni batteria, qualsiasi cosa è rinforzata e ancorata a terra per garantire che non si rompa e che non si muova in caso di evento sismico.

I ganci di amarro utilizzati, garantiscono che l’oggetto non si muova con evento sismico fino al dodicesimo grado della scala MERCALLI.

Tutta la struttura è concepita per resistere a terremoti, uragani, inondazioni ed insurrezioni popolari, grazie alla fondazione montata su gomma, a speciali ingranaggi che consentono il brandeggio della struttura, ai muri perimetrali di cemento armato dello spessore di quattro metri e alle molteplici porte  blindate presenti ad ogni varco.

Tutti gli armadi sono montati su pavimento galleggiante, distanziato dal suolo a soli 25 centimetri per evitare che una persona, anche la più piccola ci si possa infilare sotto.

Sotto il pavimento passano tutti i cavi di alimentazione, tutti i cavi di connessione, tutte le fibre ottiche e l’aria fredda destinata alla refrigerazione degli apparati presenti negli armadi rack.

Sotto il pavimento sono presenti anche dei sensori di temperatura e delle ventole che convogliano l’aria dove la temperatura è più alta.

Con questa tecnica si ottiene un ambiente micro climatizzato, ovvero con temperatura omogenea in tutti i punti della server farm.

Un ampio parcheggio con posti numerati è a disposizione dei clienti, al fine di garantire un rapido accesso alle strutture.

In caso di necessità di trasportare apparati pesanti, la struttura SuperVoice mette a disposizione dei carrelli molto robusti, montacarichi e gru per gli oggetti più voluminosi.

L’accesso alla struttura SuperVoice è aggevolato dalla vicinanza con due autostrade e tre aeroporti internazionali.

Per i clienti che desiderano non intervenire personalmente al montaggio degli apparati all’interno dei propri RACK, SuperVoice si avvale dell’esperienza di tecnici qualificati e di corrieri veloci.

Grazie all’impiego di potentissimi KVM ip, posizionati sul BACK-END, il cliente sarà in grado di gestire i propri apparati dal remoto, compreso lo spegnimento, l’accensione, il riavvio dei server, la formattazione dei dischi e l’istallazione del sistema operativo