Provider virtuale

SuperVoice, grazie all’esperienza di oltre 25 anni, sui sistemi UNIX e successivamente sistemi linux, offre la possibilità di diventare provider internet a costi limitrofi allo zero.
Per diventare un provider internet è sufficiente avere:

  • Un collegamento a larga banda di qualsiasi tipo e di qualsiasi gestore, purché dia la possibilità di vere un router proprio;
  • Un router Cisco, anche di fascia SOHO;
  • Un computer affidabile che funga da server.
  • Un computer per effettuare il backup in caso di guasti

Con una spesa davvero ridicola, è possibile registrare domini internet, gestire caselle di posta elettronica e gestire i DNS.
Un pannello di controllo molto completo e semplice da gestire permette all’opeartore, anche inesperto, di amministrare perfettamente il proprio provider.
Il pannello è molto performante e da la possibilità di creare dei sotto amministratori, che a loro volta possono gestire il proprio dominio o un pull di domini.
I sotto amministratori possono creare i vice amministratori, i quali possono amministrare soltanto il proprio dominio.
I PROVIDER VIRTUALI registrano direttamente i domini e si interfacciano attraverso la nostra stuttura con gli organi competenti alla registrazione.

La registrazione del dominio è praticamente immediata, il dominio sarà infatti attivo sulla struttura tecnica PROVIDER VIRTUALE di SuperVoice immediatamente e propagato entro 24 ore dalla ricezione del pagamento, nel caso di un dominio .IT e nel giro di poche decine di minuti nel caso di domini .COM, .NET, .ORG.

Anche se la registrazione è immediata, occorre del tempo perchè questa venga annunciata al mondo, questo tempo varia in base alle usanze del TLD.

Nel prezzo, estremamente contenuto, è inclusa l’assistenza tecnica, la tele diagnosi dei guasti E L’EVENTUALE ALLOGGIO SU NOSTRI SERVER IN CASO DI GUASTO  DELLE APPARECHHIATURE DEL CLIENTE.
Il provider virtuale può avvalersi anche dell’acquisto di spazi web ad alta efficienza, in questo caso, grazie ad un sistema di VPN, al provider virtuale viene condiviso un’ area disco in NFS, i DNS verranno puntati verso i nostri server alloggiati nella struttura SuperVoice.

Per i clienti più esigenti, SuperVoice mette a disposizione interi server collocati nella SERVER FARM di SuperVoice.

Tutto lo startUP, il firewall, la realizzazione, la manutenzione ordinaria e l’antivirus, viene gestita dai tecnici SuperVoice.

Mettici alla prova, attiva subito il tuo provider virtuale e se non sei contento del servizio contattaci entro 10 giorni dall’acquisto e ti RIMBORSEREMO L’INTERO IMPORTO PAGATO.

Il rimborso si applica solo al canone del provider virtuale, non è rimborsabile la registrazione di dominio e neppure lo startUP poichè il lavoro di startUP è stato eseguito e l’authority non permette il diritto di recesso per il dominio.

Il provider virtuale può essere attivato anche per un breve periodo, in questo caso verranno addebitati i costi di disattivazione che sono direttamente proporzionali all’annualità non goduta.